COME VINCERE A FORTNITE: TRUCCHI E SEGRETI


ForniteCosa rende un videogioco appassionante e incredibilmente divertente? Sicuramente, un fattore importante è il gioco in sé… e sappiamo che Fortnite, da questo punto di vista, non è secondo a nessuno. Ma quello che davvero ci fa innamorare di un videogioco è la sua community, le persone che contribuiscono a creare un mondo così memorabile. Già, perché Fortnite ci permette di essere parte di qualcosa di più grande, di partecipare a un colossale gioco globale che unisce persone provenienti da tutto il pianeta. Che andiate in America, in Australia o in Cina, probabilmente troverete qualcuno che gioca a Fortnite. Proprio come voi. C’è quindi un divertimento che va al di là degli oggetti che potete trovare, o delle fantastiche armi su cui potete mettere le mani. È un divertimento che nasce dai legami che si costruiscono nel gioco, da quelle mirabolanti avventure che nascono fianco a fianco con gli amici, o con compagni di squadra occasionali che per qualche motivo vi rimangono impressi. Il bello di Fortnite è che è completamente imprevedibile: quello che rende unico il gioco sono le infinite situazioni che si possono presentare, i protagonisti delle quali sarete sempre e soltanto voi. Pensate a quanti racconti state forgiando, a quanti ricordi state plasmando, un po’ come avventurieri del nuovo millennio. Storie incredibili rimarranno nella vostra mente, e vi accompagneranno per tutto il resto della vita. Questa è la forza di Fortnite o, ancora meglio: questa è la forza del videogioco. Non smettete mai di sorprendervi e di creare connessioni con le altre persone: alla fine dell’avventura, saranno queste che vi rimarranno più impresse. Parola di videogiocatori veterani.

DOMINIAMO L’ISOLA CON I MIGLIORI CONTROLLER
Come in ogni videogame competitivo che si rispetti, anche in Fortnite la vittoria si gioca sempre al millimetro, o forse sarebbe più opportuno dire “all’ultimo pixel”. Ogni colpo ha un peso notevole, forse anche più che in altri videogiochi, dal momento che in ogni partita di Fortnite abbiamo a nostra disposizione solo una vita: non esiste respawn. È vero che è l’abilità personale dei giocatori ad essere in ballo a ogni combattimento, e che la velocità, la manualità, la prontezza di riflessi sono qualità indispensabili a chiunque voglia diventare capace di affrontare sfide di alto livello. Ma esistono (e sono effettivamente utilizzate, nelle competizioni più importanti, dai player più forti) attrezzature capaci di star dietro alla velocità che questi campioni hanno raggiunto dopo ore e ore di allenamento. Cuffie, schermi, una bella poltrona da gaming magari, sono importanti per assicurare la professionalità di un setup. Ma l’elemento capace di fare la differenza quando si tratta di non sbagliare quel colpo al limite della safe zone, di costruire quella barriera che ci salva dall’ultimo maledetto headshot, di muoverci quel pixel più a destra nel decimo di secondo perfetto… è di sicuro lui, il controller.

MOUSE E TASTIERA SU CONSOLE
Su PlayStation 4 e Xbox One è possibile già da qualche tempo giocare con mouse e tastiera, che di sicuro aiutano di molto la precisione di chi è stato sempre abituato a usare analogici e tasti dorsali. I punti di forza della combinazione di mouse e tastiera sono presto detti. La tastiera è dotata di molti più tasti di un controller, e se ci si abitua a trovarli senza guardare ogni volta a quale tasto si sta per premere, con una mano è possibile raggiungere tutte le combinazioni da premere per muoversi in fretta e con precisione chirurgica. Precisione che il mouse permette di trasmettere nello sparare, dato che, con questo strumento, è più immediato e intuitivo puntare e mantenere puntati i nostri avversari anche nei momenti più frenetici. Ma non sempre. Soprattutto, non se state utilizzando un controller professionale.

UN CONTROLLER DA CAMPIONI
I controller professionali sono più reattivi, dotati di molti più tasti di quelli convenzionali, personalizzabili, sia nell’aspetto esteriore che nelle funzioni. Ne esistono tanti, tutti diversi, e diverse sono le caratteristiche che possono
aiutarvi e rendervi giocatori migliori… non senza un pizzico di allenamento, però! Ogni videogame, parlando di gioco
professionale, ha controlli diversi, e questi controller sono studiati proprio per capire quali caratteristiche possono
aiutare i più forti videogiocatori del mondo a essere… ancora più forti! Quelli che abbiamo selezionato e di cui vi
parleremo adesso sono gli stessi modelli scelti da streamer e professionisti, ma… attenzione, perché, per giocare al
meglio con un controller professionale, dovrete diventare un po’ “professionali” anche voi, e sfruttarlo al massimo
delle sue possibilità.

CONSIGLI DAI PROFESSIONISTI
Potrete considerare la scelta di un tipo di analogico piuttosto che un altro, la forma del controller stesso, dei pulsanti aggiuntivi rispetto ai controller di base di ogni console, che vanno impostati per eseguire comandi specifici nel gioco, e tanto altro. Il bello dei controller professionali è che saranno loro ad adattarsi a voi, e non il contrario! Massima
libertà, massime prestazioni, massimi risultati, quindi. Ma allora, penserete, come posso orientarmi in questo mondo così complicato e pieno di scelte tutte differenti? Non preoccupatevi! Vi aiuteremo noi, in queste pagine, a scegliere il modello che puòfare al caso vostro: abbiamo selezionato per voi solo il meglio del meglio… e non solo! Vi offriremo anche qualche trucchetto per usarli come si deve, preso direttamente dalleimpostazioni dei più grandi giocatori di Fortnite di tutto il mondo!

Forse non sapevate che… quando utilizzate mouse e tastiera sulla vostra console, Xbox One o PS4 che sia, Fortnite vi
reindirizzerà automaticamente contro altri avversari, anche su PC, che usano mouse e tastiera! In questo modo le partite restano equilibrate, e tutti i giocatori hanno le stesse possibilità di vittoria. Questo, però, succede anche quando giocate con un amico che usa mouse e tastiera, anche se voi state giocando con un controller!

 

CONTROLLER SCUF: IL PIÙ PERSONALIZZABILE (PC/PS4/XBOX ONE)
Controll
La popolarità del marchio SCUF è cresciuta moltissimo negli ultimi tempi, e per delle buone ragioni. I controller SCUF possono essere usati su PC, PS4 o Xbox One, a seconda del modello che sceglierete di acquistare. Ma questa è la prima e l’unica limitazione che avrete entrando nello shop SCUF: tutte le restanti parti del vostro controller saranno liberamente selezionabili da una lista ricchissima di differenti possibilità! A partire da modifiche puramente estetiche come la selezione del colore della scocca esterna, ma non solo. I controller SCUF possono essere personalizzati cambiando l’altezza delle levette analogiche, la durezza e la “corsa” dei grilletti dorsali, e aggiungendo fino a 4 levette posteriori aggiuntive da premere con le dita che, nei controller standard, se ne stanno comode a non far niente. Se volete sfruttare lo SCUF quindi…mettetele in moto! Perciò, sempre sul retro, potete modificare la superficie del controller scegliendone una più ruvida, meno scivolosa, e quindi più solida nelle vostre mani anche nei combattimenti più…sudati. Infine, sappiate che SCUF ha nello shop anche parti singole, nuovi dorsali, nuovi analogici, che potete cambiare anche da soli se volete provare nuove configurazioni diverse! Lo SCUF quindi, sia su PC che Xbox One e Ps4, è senza dubbio il controller che vi permette di creare il vostro controller, unico e su misura per voi.

NACON REVOLUTION PRO CONTROLLER 2: IL PIÙ IMMEDIATO (PS4)
nacon revolution pro controller
A differenza degli SCUF, il controller Nacon è così come lo vedete: non ha parti intercambiabili o colori sgargianti fra cui scegliere. Ma chi dice che questo sia per forza un male? Anzi, se non avete mai provato un controller professionale probabilmente è proprio il Nacon la scelta migliore per voi, per iniziare senza preoccuparsi troppo di scegliere fra mille opzioni diverse. E poi, il Nacon è comunque uno spettacolo: ha quattro tasti aggiuntivi sul retro, personalizzabili tramite un programma semplice semplice dal vostro PC, analogici più alti di quelli standard, corsa dei tasti e dei grilletti breve, per essere sempre i più veloci sul campo, e una forma ergonomica studiata per non affaticarvi durante i vostri match più lunghi. E poi è approvato e verificato da Sony stessa, per assicurarvi il 100% di compatibilità con la vostra console. Perché sì, l’unico vero neo di questo controller è che è utilizzabile solo su PS4. Ma tranquilli, utenti Xbox, non vi lasceremo certo sforniti!

XBOX ONE ELITE WIRELESS CONTROLLER: IL PIÙ COMPLETO (PC/XBOX ONE)
XBOX ONE ELITE WIRELESS
Se lo SCUF è il più personalizzabile a monte, prima di uscire dalla fabbrica ed arrivare a noi, di certo l’Elite controller di Microsoft può dirsi il controller più completo in assoluto, con le sue numerosissime parti intercambiabili immediatamente a nostra disposizione in qualunque momento dentro un’elegante custodia da viaggio. Possiamo trasformarlo come vogliamo, quando vogliamo, senza cacciaviti o altro. E le possibilità offerte sono moltissime! Levette posteriori (fino a un massimo di 4 contemporaneamente), diverse croci direzionali ed analogici, possibilità di connessione via cavo o wireless, e un programma per PC che ci consente di scegliere la mappatura dei tasti a nostro piacimento fanno dell’Elite il controller ideale per chi vuole un compromesso fra la completezza immediata del pacchetto e la possibilità di personalizzazione elevata. Però, solo su PC o Xbox One.

RAZER RAIJU ULTIMATE: IL PIÙ LUSSUOSO (PC, PS4)
RAZER RAIJU ULTIMATEC’è poco da fare: l’esperienza ha sempre un peso. E parliamo in questo caso dell’esperienza di Razer, celebre casa
produttrice di accessori da gaming. Il suo controller per gli esport, il Raiju, è un capolavoro di ottimizzazione, ergonomico, leggero ma non troppo, dotato di pulsanti reattivi, solidi al tatto, modulari, se si sceglie il modello più recente, il Raiju Ultimate. Già, perché Razer propone sia un modello standard, che si chiama semplicemente “Raiju”, che uno “Ultimate”, dotato, come il controller Xbox Elite Wireless, di parti modulari che saremo noi a montare, quando vogliamo, sul nostro controller per personalizzarlo. Parliamo di pad analogici di diversa lunghezza e dimensione, per risultare comodi a seconda delle vostre dita, ad esempio. Ma anche un sofisticato programma per il PC che vi permette di regolare la sensibilità dei tasti, per renderli più o meno reattivi e accontentare anche i giocatori più precisi. Vogliamo proprio trovargli un difetto? Per alcuni potrebbe risultare, confrontandolo con gli altri controller di questa lista, un po’ costoso.

UN CONTROLLER PER ANDROID E IOS: IL RAZER SERVAL
RAZER SERVAL
Un piccolo Bonus, per voi che giocate aspettando l’autobus, su smartphone, e non volete comunque rinunciare ad una marcia in più rispetto ai vostri avversari: il Razer Serval. Offre tutta la precisione e la comodità di un controller casalingo, ma è pensato per gli smartphone! Inserite il vostro dispositivo nel solido alloggiamento superiore, e via! Come già detto, Razer è sempre Razer, e la risposta ai comandi del Serval non ha eguali nel campo dei controller per Mobile. Solo per giocatori esigenti, che vogliono dare il massimo anche in mobilità!

 

RAZER RAIJU: IL PIÙ “ESPORTIVO” (PS4)
RAZER RAIJU 3Non preoccupatevi però: anche il modello standard, che costa qualcosa di meno, non accetta compromessi sulla qualità: anzi, a seconde dei casi può risultare persino migliore della controparte Ultimate, dato che utilizzabile solo attaccandolo alla console con il cavo USB. Per i professionisti più esigenti, infatti, giocare senza fili significa perdere preziosi millisecondi ad ogni click, che, collegando il controller via cavo, non vanno invece sprecati! E voi non volete

certo avere una vittoria reale in meno, in cambio di un cavo in più, no? Le parti che lo compongono non sono intercambiabili, ma il programma con cui modificare la risposta dei tasti è sempre incluso nel pacchetto. Come dicevamo per il Nacon: se non avete mai avuto un controller professionale, iniziare da modelli più “semplici”, come il Raiju standard, potrebbe essere una buona idea!

LE IMPOSTAZIONI PER VINCERE
Una volta collegato il vostro fiammante controller alla console, avviato Fortnite vi troverete prima di tutto a
“combattere” con le opzioni e le impostazioni, per trovare quelle adatte al nuovo gingillo. Noi, consultati i migliori
professionisti, vi consigliamo quelle da cui partire, per poi rifinirle piano piano con la vostra esperienza personale.
Iniziate copiandole sulla vostra console (dove non specifichiamo cambiamenti lasciate tutto com’è!), ma poi…
sperimentate! Sta a voi, infatti, trovare l’equilibrio perfetto, come fanno i professionisti, giocando, allenandovi,
capendo, di volta in volta, quale opzione cambiare per migliorare di partita in partita. Vincendo, magari, ma anche
perdendo. Ricordatevi che sì, un buon controller è un alleato fedele e importante, ma… a manovrarlo, siete sempre
e comunque voi!

GIOCO
Sensibilità controller X: 0.75
Sensibilità controller Y: 0.70
Sensibilità movimento controller: 0.50
Sensibilità mirino controller: 0.50
Sensibilità costruzione controller: 1.25
Inverti visuale: NO
Scala interfaccia: 0.85
Scatto predefinito: NO
Lo scatto annulla la ricarica: SÌ
Tocca per cercare/interagire: SÌ
Attiva puntamento: NO
Ripristina scelta costruzione: NO
Mira assistita: SÌ
Mira assistita modalità modifica: NO
Costruzione turbo: SÌ
Modifica materiale automatica: SÌ
Corsa automatica controller: NO
Apertura automatica porte: NO
Raccolta automatica armi: SÌ
Vibrazione: NO
COMANDI DI COMBATTIMENTO
Configurazioni controller: “Professionista della costruzione”
Attacca/Conferma R2
Arma successiva R1
Usa mirino L2
Arma precedente L1
Modifica ⁄
Ricarica
Attiva/disattiva modalità costruzione
Salta
oppure Levetta posteriore (sui controller PRO) sinistra
COMANDI DI COSTRUZIONE
Seleziona Scale L2
Seleziona Tetto L1
Seleziona Muro R2
Seleziona Pavimento R1
Attiva strumento di Raccolta ⁄
Trappola
Costruisci Levetta posteriore destra
(sui controller PRO)
LUMINOSITÀ
Calibrazione luminosità: 0.65
AUDIO
Volume musica: 0.02
Volume effetti sonori: 0.60
Volume della chat vocale: 1.00
Volume video: 0.60


Commenti chiusi