COME SCEGLIERE LA CONSOLE DI VIDEOGIOCHI PIU’ ADATTA


Al giorno d’oggi abbiamo un ampia scelta quando si tratta di console per videogiochi, e da anni la lotta per essere la miglior console è molto più agguerrita.

Ma come facciamo a capire qual’è la console più adatta a noi? Le console tra di loro si assomigliano molto, ma la scelta non è comunque semplice, una volta si aveva una difficoltà ancora maggiore in quanto alcune console avevano delle esclusive su alcuni giochi, mentre ora si va alla ricerca del preciso dettaglio oppure la scelta viene effettuata per un abitudine nel giocare sempre con la stessa console.

Le maggiori marche di console sono Sony con la classica Playstation, anni che è nel mercato delle console e non ha mai deluso i suoi fan; Microsoft con l’Xbox che diventa l’unico vero rivale di Sony facendo uscire console al pari della Playstation; troviamo anche Nintendo che con le sue console che con i suoi giochi ha fatto innamorare intere generazioni.

Andiamo a vedere nel dettaglio meglio le console appena elencate

Playstation (Sony)

Era il 1994 quando la sony fece uscire la sua prima console, denominata playstation, non aveva nulla a che vedere con le console odierne che hanno altre molteplici funzioni oltre quella di giocare. La sony da tempo è diventata leader nel mercato delle console ed ha completamente rivoluzionato il mondo dei videogiochi, il prodotto che ha dato una svolta a tutto ciò è stato la Playstation 2: questa console, uscita negli anni 2000, è stata la prima a poter garantire il gioco online, la grafica 3D e l’aggiunta di lettore DVD per godersi i film senza aver bisogno di costosi apparecchi.

Sony fece anche un’altro passo avanti sviluppando il concetto di PSP(PlayStation Portable) una console che ti permetteva di goderti lo spettacolo e di continuare a giocare anche quando sei fuori di casa, che oltre a permetterti di poter giocare dove vuoi ti dava anche la possibilità di ascoltare musica, guardare film e navigare in internet.

Poi Sony fece un’altra strabiliante passo avanti nel 2006 con l’uscita della playstation 3, qui al sony ha di nuovo alzato l’asticella creando una console davvero al di fuori delle aspettative, con la qualità video che si migliorò in maniera esponenziale usando l’HD, migliorando anche la funzionalità dell’online portando moltissimi altri servizi nelle case dei giocatori; una delle novità più interessanti di questa console era il controller senza fili: il DUALSHOCK 3 era in grado di trasmettere segnali fino a 20 metri di distanza, e vinse anche un premio come per lo sviluppo e innovazione tecnologica dei controller.

Nel 2014 Sony fece uscire la Playstation 4 altro passo in avanti nella qualità video e nell’immergersi nel gioco, attività sempre migliore nel servizio online permettendo di condividere sui social le proprie partite. La sony però a distanza di due anni fece uscire un’altra console targata Playstation 4 Pro che in più si andava a migliorare ulteriormente nella qualità video con l’utilizzo del 4K.

Xbox (microsoft)

L’Xbox è da anni rivale di Playstation sul mercato delle console, si può dire che anche Microsoft abbia fatto, comunque, la sua parte nel apportare migliorie alle proprie console e a tutto il mondo dei videogiochi.

La prima console della serie Xbox risale al 2002, simile alla Playstation 2; ma Xbox poteva vantare l’esclusiva di alcuni giochi che gli hanno permesso di riuscire a vendere un numero davvero grande di console, tutta via rimane sempre in secondo piano rispetto alla playstation 2 che è arrivata a vendere oltre 100 milioni di console; nonostante ciò già nel 2002 microsoft decise di lanciare i suoi servizi online con Xbox live, che permetteva di acquistare giochi online, di partecipare a partite online.

La seconda console che Microsoft fece uscire fu: l’Xbox 360 che si andò a confrontare con la Playstation 3, ma ne uscii ugualmente soddisfatta, l’unica differenza tra queste due console era l’online in quanto Xbox faceva pagare l’abbonamento per permettere ai giocatori di partecipare ai giochi online, mentre playstation no forniva il servizio online gratis.

Successivamente all’uscita dell’Xbox 360, nel 2013 Microsoft lanciò il nuovo prodotto L’Xbox One la console qui presenta enormi passi avanti consentendo già la disponibilità del 4k ed è già in grado di leggere i dischi blu-ray, dopo un aggiornamento del firmware è stato possibile collegare la console ad un hard disk esterno, cosa che per chi possedeva una playstation non era pensabile, in quanto solo alcuni modelli avevano la possibilità di inserire un hard disk all’interno della console per avere un espansione di memoria.

Microsoft dopo aver esposto Xbox One, creò il successore della console che è l‘Xbox One S:

Xbox One S: usci nel 2016, con una novità assoluta che fu la retrocompatibilità (l’utilizzo dei dischi dei giochi delle console precedenti), le caratteristiche interne cambiano poiché microsoft decise di mettere un microprocessore più potente per garantire fluidità nell’esperienza di gioco.

Qual’è la grande differenza tra Playstation e Xbox?

La differenza sostanziale è nelle prestazioni che le due console hanno, nonostante siano molto simili in determinate situazioni una spicca sull’altra ad esempio: Playstation 3 e Xbox 360 la differenza qui sta maggiormente nell’online, dove sony non chiede alcun abbonamento per i servizi online mentre Microsoft sì.

Un’altra differenza sostanziale sta nel controller, il più criticato fu quello dell’Xbox in quanto inizialmente molto grosso e poco ergonomico, mentre sony ha sempre cercato l’ergonomicità del suo controller tenendo sempre la stessa forma ma ingrandendolo, causa i circuiti dentro al controller che si facevano sempre più complessi; ma Xbox capì l’importanza del agevolare il giocatore e modificò il design del controller. Una grande differenza nei due controller sono le modalità di ricarica: Playstation prevede che la ricarica avvenga tramite filo, mentre Xbox ha delle vere e proprie batterie sul retro, anche questo è fattore di scomodità che però pare non influenzi Microsoft.

Nintendo

La Nintendo è stata una delle prime a portare le prime console da video giochi, la prima risale al 1977 con il Color tv Game con il famosissimo Pong, alcuni componenti per creare questa prima console li fornì Mitsubishi Electric; nel 1983 la Nintendo lanciò la: Nintendo Entertainment System, questa assomigli già di più a una console vera e propria contando ci parte fissa e controller, questa console fu molto importante in quanto risollevò il sistema industriale del settore del videogioco; Qui si intravvedono anche i primi grandi classici come Super Mario e The Legend of Zelda, ma la parte più innovativa fu il modello lavorativo introdotto che fu quello di concedere a terze parti le licenze per lo sviluppo del software.

Nel 1996 la Nintendo fece uscire una console Nintendo 64, cos’ha di particolare questa console? Partiamo dal numero 64, che fa riferimento ai bit della qualità grafica che in quel periodo risultava sbalorditiva; anche l’esterno della console presenta novità come le 4 porte a disposizione per i controller dove giochi come Mario Kart 64 e Mario party si trasformavano in vere missioni di squadra.

Un ‘altra console che è molto simile alla Nintendo 64 è il Game Cube, questa è la prima console Nintendo ad utilizzare i dischi ottici come supporto per a memorizzazione; il Game Cube possedeva una porta con cui collegarsi,tramite cavo, alla console portatile Game Boy Advance. Questo dispositivo venne elogiato per il controller, per la vasta libreria di software e per i videogiochi di alta qualità, ma venne criticato molto per la sua estetica.

La console che venne chiamata successore del Game Cube fu la Wii, uscita nel 2012,  questa doveva rappresentare la principale concorrente di playstation 3 e Xbox 360.

La Wii si presentava con parecchie novità come console, il fatto che il controller fosse un telecomando chiamato wiimote che funzionava da remoto, e ti permetteva di interagire con lo schermo tramite una barra sensore che rilevava il segnale posizionata sopra o sotto il televisore, in più accessori che rendevano il gioco ancora più interattivo tramite ad esempio: il Wii Wheel un volande in cui andava inserito il telecomando, oppure anche il Wii Zapper fatto a forma di fucile per giocare a giochi sparattutto, ma l’accessorio che spicca di più è la wii balance board, questo accessorio è simile ad una bilancia, ma in più riesce ad analizzare il baricentro quindi a rilevare ogni nostro movimento e rendere l’immersione nel gioco ancora più realistica.

La console ha anche il servizio online gratuito di Nintendo, chiamato Nintendo Wi-Fi Connection; consisteva nel dar la possibilità di sfidare amici e altri giocatori che partecipano alla partita online.

La Wii è completamente retrocompatiblie con il suo predecessore Game Cube, tramite un hardware potrebbe trovare la retrocompatibilità anche con le console di generazioni.

La console che subentrò al posto della Wii fu la WiiU; questa console è molto diversa dalla sua predecessora, la prima differenza la vediamo nel suo sistema di controllo chiamato Wii U GamePad, l’accessorio è wireless e presenta uno schermo che è anche touch screen per interagire meglio nel gioco, lo schermo serve per integrare e completare l’immagine che vediamo alla televisione e permette anche agli utenti di staccarsi e giocare anche solamente con lo schermo sul GamePad.

La multimedialità di questa console ci permette di collegarci tramite Wi-Fi oppure tramite LAN ad internet per avere tutti i servizi che Nintendo fornisce.

Console portatile

Nintendo lanciò anche la prima console portatile il Game Boy; uscito nel 1989 aveva un design completamente semplice, con schermo a cristalli liquidi che capace di interagire con quattro tonalità, due pulsanti viola(A e B) sulla parte destra del dispositivo e altri due start e select,i giochi che erano cartucce da inserire nel retro della console e poco più sotto ci sono le batterie (pile stilo) per far funzionare il tutto, uno dei giochi più famoso fu Tetris che ha fornito una grossa mano nel far spiccare le vendite di Nintendo.

La serie Nintendo per le console portatili vede spiccare anche il Game boy Advance messo in commercio nel 2001 fu l’evoluzione del Game Boy, avendo 32 bit invece che 16 bit, era compatibile con i giochi della precedente console nonostante le cartucce fossero diverse, grazie anche al coprocessore Z80 che riusciva a garantire un emulazione del hardware.

L’Evoluzione delle console portatili Nintendo continua con l’affermarsi della serie Nintendo Ds (2004), la console presentava due schermi di cui uno era touch screen, le funzionalità di questa console era davvero numerose come la possibilità di avere un microfono e di interagire con esso nei giochi, la connettività per giocare con gli amici; parliamo dei giochi che presentavano nuove cartucce più piccole ma la console rimaneva ugualmente retrocompatibile con gli altri dispositivi; ed è ancora attualmente la seconda console più venduta con ben 154 milioni unita vendute.

Il Nintendo 3DS è la prima console di ottava generazione che la Nintendo produce, questa console ha la sua particolarità nello schermo superiore che permette di giocare, visualizzare immagini e video in 3D; l’altra novità è la presenza di una fotocamera interna alla console che ci permetterà di scattare foto e registrare video, contendo anche un applicazione di editor; anche il Sound Nintendo 3DS un’ applicazione che funziona da lettore di musica e da registrazione anche qui è presente un applicazione per applicare filtri alla voce, velocizzare e rallentare la voce.

Arriviamo così al prodotto di punta che Nintendo ha fatto uscire nel 2017, la Nintendo Switch.

La Nintendo Switch rappresenta il primo tentativo di una console sia da casa sia portatile, la console infatti si presenta come uno grosso schermo a cui sono attaccati lateralmente, due piccoli controller con una levetta e quattro tasti, mentre per giocare sulla televisione basta appoggiare la console sul apposito sostegno, chiamato docking station, a quel punto devi solo rimuovere i controller e iniziare a giocare comodamente dal tuo divano.

Chiaramente la Nintendo Switch ha tutte le caratteristiche che permetto la navigazione in internet, l’acquisto di giochi dal sito della Nintendo.

Nel 2019 la Nintendo Switch arriva in versione lite, presenta le stesse caratteristiche della Nintendo Switch normale ma con la differenza di essere più economico e di affiancare la console già precedentemente lanciata.

La scelta di una console dipende molto anche dall’abitudine che si ha e la tendenza di usare il dispositivo, le console fisse da casa sono le migliori per quanto riguarda la comodità di dove si sta giocando e la qualità dell’esperienza di gioco, ma anche le console portatili diventano comode nel caso in cui si trovi fastidio nel giocare alla televisione. Le varie marche dipendono solamente da come ci si abitua a giocare ai videogiochi e dai vari sistemi e soprattutto controller, poiché Playstation, Xbox e Nintendo hanno tutti dispositivi di controllo differenti.


Commenti chiusi