COME SCEGLIERE IL PROPRIO SMARTWATCH


Con l’ avanzare degli anni la tecnologia, diventa sempre più parte della nostra vita quotidiana, siamo partiti da cellulari con cui potevi solamente chiamare a cellulari che ti permettono di fare moltissime cose. Anche gli orologi hanno subito l ‘influenza della tecnologia creando così la categoria degli smartwatch.

Cos’ è uno smartwatch? Iniziamo dal termine smartwatch, questo temine indica che l’ orologio che ha una funzioni maggiori rispetto ad semplice orologio. I primi modelli di smatwatch erano in grado di svolgere funzioni molto base per cui erano in possesso di: conta passi, conta calorie, misuratore di battito cardiaco e qualche modalità di sport; mentre ora gli orologi migliori sono in grado anche di farci comporre il numero di telefono di chi vogliamo chiamare, oppure anche rispondere dallo smartwatch ,(alcuni smartwacth sono in possesso di microfono incorporato e cassa permettendoci di effettuare chiamate da esso), visualizzare le notifiche, visualizzare il meteo, alcuni sono anche in possesso di fotocamera.

Nella breve descrizione precedente abbiamo visto, molto in breve, di cosa è capace uno smartwatch, ma prima di comprarne uno dobbiamo individuare ciò che sono le nostre necessità per lo smartwatch che cerchiamo.

Caratteristiche che ha uno smartwatch

Intanto bisogna specificare che il miglior smartwatch potrebbe non avere un aspetto elegante, infatti bisogna considerare che lo smartwatch è diventato anche un elemento di moda quindi deve cercare anche di consentire con i tuoi outfit.

Le tipologie di smartwatch che possono essere fondamentalmente di due tipologie: quello sportivo e quello definito design. Quello sportivo è chiaramente uno smartwatch che ha più funzionalità sportive e potrebbe anche non avere un bel design, in quanto studiato esclusivamente per il fitness per cui alcune funzioni come la lettura dei messaggi, il meteo potrebbero mancare; il modello definito design, sono smartwatch che possiedono un’ estetica molto curata, inoltre oltre alle funzionalità sportive che può avere un smartwatch per il fitness ci darà anche la possibilità di visualizzare i messaggi, le mail, il meteo, cambiare canzone, alzare il volume poi nel caso si scelga il top di gamma, ci sarà la possibilità di attivare Siri o l’ assistente Google, chiamare e rispondere da esso.

Andiamo a vedere le prime caratteristiche di uno smartwatch partiamo dal’ esterno per cui guarderemo:

 La forma, il display ed i cinturini

Com’ è facilmente immaginare non tutti gli smartwatch sono uguali, di conseguenza anche la semplice scelta di come sarà il quadrante ci farà scegliere alcuni modelli rispetto ad altri. Le forme che si possono avere sono tre: a quadrato, a cerchio oppure la classica forma da smartband (cinturino intelligente, che vedremo meglio dopo in un confronto con lo smartwatch) che hanno una forma lunga e affusolata; questa scelta è puramente personale in base ai propri gusti.

Parlando sempre di estetica troviamo anche il fattore cinturino, ma è un fattore anche poco rilevante essendo che in moltissimi orologi è interscambiabile facilmente e sono acquistabili ad un prezzo davvero basso. Per gli amanti della moda è anche possibile acquistare cinturini di alcune marche famose di orologi, come ad esempio il classico cinturino della Daniel Wellington.

Andiamo a vedere il primo aspetto tecnico di questi orologi, il display. Ecco che qui finalmente, andiamo a visualizzare dei parametri che condizioneranno anche il prezzo, infatti alcuni dispositivi sono in possesso di display di tipo oled o amoled (questi schermi chiaramente fanno aumentare il prezzo del nostro smartwatch); questi display ci forniscono di un ottimo rapporto di contrasto e ci garantiscono anche ottimi neri. Gli altri display sono quelli di tipo LCD, che hanno una resa minore per quanto riguarda i neri, ma un ottima resa sotto la luce del sole; infine ci sono i display e- Paper, questi display sfruttano una tecnologia molto simile a quella presente all’ interno degli ebook reader, che ci assicurano una grandissima resa sotto la luce diretta, inoltre ci garantiscono di un autonomia davvero alta, rispetto ai dispositivi che possiedono un display oled, amoled o LCD.

Finito con il discorso forma, display e cinturino, passiamo ora alle vere e proprie caratteristiche che deve avere uno smartwatch ovvero:

I sensori e le sue funzionalità

Ecco che qui iniziamo a delineare un profilo specifico di come vogliamo il nostro smatwatch, poiché la scelta di determinati sensori invece che altri, oppure di alcune funzionalità rispetto ad altre comportano, chiaramente, una selezione; ma come scegliamo questi sensori o funzionalità? La risposta è tutto sommato semplice, capiamo cosa vogliamo dallo smartwatch e cerchiamo di capire quali funzioni desideriamo più di altre, ad esempio: sei uno sportivo? probabilmente più che la ricezione di notifiche ti interesseranno funzioni come misurazione del battito cardiaco, conta passi, un applicazione dedicata all’ esercizio fisico con più sport in modo da tenere monitorata la situazione; invece se l’ utilizzo che vogliamo avere è quello di poter gestire il nostro telefono “da remoto” diciamo, ci converrà scegliere uno smartwatch che presenti la le funzione di rispondere alle chiamate, lettura notifica e risposta, lettura mail e risposta.

Chiaramente bisogna anche scegliere l’ orologio anche in base al proprio lavoro, per cui se si è abituati a lavorare in luoghi polverosi oppure all’ aperto, diventa necessario che il nostro smartwatch abbia determinate certificazioni come, appunto quella di una resistenza all’ acqua o alla polvere. Come gli smartphone, anche gli smartwatch, possiedono queste certificazioni, inoltre è anche importante considerare la possibilità di scegliere un orologio che si aia possesso di una funzione di luminosità adattiva, cioè che l’ orologio in maniera autonoma in base alla luce del’ ambiente in cui stiamo lavorando o in cui siamo, aumenti o diminuisca la luminosità del proprio quadrante.

Per quanto riguarda invece le funzioni, possiamo affermare con sicurezza che tutti gli smartwatch di qualsiasi tipo ci assicurano un collegamento con il telefono tramite Bluetooth, possiamo anche affermare che in molti ora consentono la visualizzazione di notifica; ma non tutti i dispositivi sono dotati di microfono e di speaker, inoltre il costo di dispositivi che sono in possesso di queste funzioni hanno un costo più alto. Bisogna anche considerare che non tutti i dispositivi ci danno la possibilità di rispondere a chiamate e messaggi.

Ultimo aspetto, ma non meno importante:

RAM, processore e memoria interna

La Ram e il processore del nostro dispositivo; sono due valori che viaggiano in maniera parallela, per cui più il nostro processore sarà potente e più alto sarà il quantitativo di RAM nel nostro dispositivo fornendoci reattività e miglior esecuzione delle applicazioni. Insieme alla RAM ed il Processore, valutiamo anche lo spazio di memoria interna che il nostro dispositivo possiede, poiché nel caso venga usato per attività sportive riusciremo a inserire su di esso musica e non dovremmo portarci lo smartphone con noi, ma gestire la musica comodamente dal nostro orologio.

Sistemi operativi e compatibilità con il proprio smartphone

Aspetto da non sottovalutare e di estrema importanza, poiché nessun orologio è universale ed essi sono equipaggiati con sistemi operativi diversi e ovviamente hanno compatibilità solamente con gli smartphone che supportano quel tipo di sistema operativo.

Andiamo a vedere le tre tipologie di sistema operativo più diffuse:

  • Wear OS: Creato da Google, compatibile chiaramente con tutti i dispositivi Android e in alcuni casi anche con alcuni dispositivi iOS (Apple), ma chiaramente moltissime funzionalità sono limitate rispetto nel comprare un Apple Watch (smartwatch ufficiale Apple). Gli smartwatch che sono in possesso di questo sistema operativo sono prodotte da aziende, che ovviamente producono smartphone Android, per cui queste aziende sono: Huawei, LG e anche Motorola;
  • WatchOS: Sistema operativo made in Apple, che trova la sua compatibilità dal modello iPhone cinque in poi. Per chi è in possesso di un iPhone è chiaramente la scelta migliore, essendo che tutte le funzionalità saranno perfettamente funzionanti. Per quanto riguarda chi possiede un cellulare Android è possibile usarlo solamente dalla quarta generazione in poi, chiaramente rinunciando ad alcune funzioni;
  • Tizen Os: Le aziende come Samsung hanno realizzato degli smartwatch e di conseguenza un proprio sistema operativo, denominato chiaramente Tizen OS. Questo sistema funziona con smartphone che sono in possesso della versione Android 4.4 o superiore, fondendoci la funzioni di sincronizzazione delle mail, ma funziona anche con gli iPhone ma solo alcuni modelli di smartwatch sono compatibili con i dispositivi iOS, ovviamente rinunciando ad alcune funzioni;

Smartwatch o Smartband

Gli smartwatch non sono tutti uguali, infatti c’ è anche questa categoria chiamata smartband, considerati i braccialetti intelligenti. Questi braccialetti si incentrano sulle funzioni di monitoraggio sportive, permettendo anche di osservare le notifiche, di avvisi in caso di chiamate ma senza poter rispondere né alle notifiche né alle chiamate.

Gli smartband hanno un costo molto inferiore rispetto ad uno smartwatch.

L’ utilizzo di questi orologi è da prediligere, nel caso in cui la nostra esigenza esclusivamente sportiva, inoltre la ricezione visualizzazione delle notifiche fa si che ugualmente riusciremo a stare sempre aggiornati.

Visti gli smartband, andiamo a vedere alcuni dei i migliori smartwatch e smartband, in base al rapporto qualità prezzo in commercio:

  • Xiaomi Mi Band 3: Questo smartband è il successore di un già ottimo smartband, ovvero lo Xiaomi Mi Band 2. Il costo non è eccessivo, presenta moltissime funzioni e possiede un schermo oled. È anche l’ ideale per chi piace nuotare con la sua impermeabilità fino a cinquanta metri, inoltre ci consente di ricevere notifiche in tempo reale, visualizzare il meteo inoltre supporta la versione di bluetooth 4.2 che ci consente di collegarci al nostro smartphone senza aver un consumo di batteria elevato. Per effettuare la sincronizzazione sarà necessario, scaricare l’ applicazione e poi accoppiarlo al vostro smartphone. Questo smartband è compatibile sia con il sistema operativo iOS che con quello Android;
  • Xiaomi Amazfit Bip: Codesto smartwatch è l’ incrocio tra il design e l’ utilità; le funzioni che ci fornisce sono: monitoraggio e conteggio passi, frequenza cardiaca, attività quotidiane, conteggio distanza e velocità, misurazione di frequenza della falcata, GPS per individuazione percorsi. Con questo orologio al polso potrete chiaramente visualizzare meteo e notifiche, inoltre se usato a GPS spento e moderatamente sarà possibile avere una durata di batteria di ben quarantacinque giorni. L’ accoppiamento al telefono funziona come per lo Xiaomi Mi Band 3, per cui basterà solamente scaricare l’ applicazione e il gioco sarà fatto;
  • Garmin Fenix 3 HR: Per questo smartwatch, bisognerà fare un investimento maggiore rispetto ai primi due, inoltre va preso esclusivamente per le sue prestazioni in termini di utilizzo sportivo. Si presenta con uno stupendo display LCD circolare, visibile anche sotto il sole, con un quadrante in zaffiro e un pratico cinturino in silicone. Le funzioni che possiede sono: cardiofrequenzimetro, GPS, altimetro, barometro, bussola, profili specifici quando si andranno ad effettuare determinati sport, contattassi, calcolo distanza, calcolo calorie bruciate e anche un analisi della frequenza cardiaca; inoltre anche, in questo smartwatch, è possibile visualizzare le notifiche dallo smartphone ed è compatibile sia con Android che con iOS;
  • Apple Watch: Chiaramente non poteva mancare! L’ Apple Watch è uno smartwatch oramai molto famoso e diffuso, ci consente davvero moltissime funzioni come rispondere alle chiamate, ai messaggi, feedback vocale di Siri, barometro, programmi per attività outdoor, display oled con riconoscimento di pressione, ha una durata di batteria di massimo un giorno e mezzo e moltissime altre. Come tutti i dispositivi Apple anche questo fornisce la possibilità di proteggerlo con cover e i cinturini sono facilmente interscambiabili. Per gli manti dello sport è stata anche fatta anche una collaborazione con il famosissimo brand Nike.

Commenti chiusi