COME SCEGLIERE DOVE TRASCORRERE LE VACANZE IN UNA CAPITALE D’EUROPA


A chi non piace viaggiare, conoscere culture nuove, nuova gastronomia ecc ecc, visitare una capitale è questo e molto altro.

Per capitale di uno stato si intende, la città che ospita la sede del governo di uno stato, facendola diventare una delle principali città dello stato stesso.

In europa centrale le capitali sono moltissime, a partire dalle classiche e le storiche:Roma (Italia), Parigi (Francia), Berlino (Germania),Vienna (Austria), Zurigo (Svizzera), Praga (Rep. Ceca), Amsterdam (Olanda), Bruxelles (Belgio) e Varsavia (Polonia).

Roma, capitale italiana

Roma è la città con un patrimonio davvero grande a livello internazionale, con luoghi davvero unici e caratteristici , oltre che essere nostra capitale, è considerata una delle più belle città del mondo. Il suo centro storico, insieme alle proprietà extraterritoriali della Santa Sede dentro la città e alla Basilica di San Paolo Fuori le Mura.

  • Il Colosseo, il monumento più emblematico di tutta la città, un grandissimo anfiteatro dove in passato i gladiatori davano uno spettacolo molto cruento.
  • Il Foro Romano, era il centro della città in cui potrete vedere le rovine del antico mercato, edifici religiosi ed amministrativi.
  • Il Colle Palatino, uno dei 7 colli di Roma, il colle dove, secondo la mitologia, venne fondata Roma.
  • Piazza Venezia, da qui troverete tutte le strade per arrivare alle attrazioni principali della città; qui è possibile vedere il monumento a Vittorio Emanuele II, di fianco a questa piazza troverete anche la Colonna di Traiano.
  • Piazza del Campidoglio, piazza progettata da Michelangelo in passato fu il fulcro religioso e politico della città.
  • Trastevere, è un quartiere molto famoso con strade strette e molto particolari; in questo quartiere non sono presenti monumenti storici, ma i suoi frequentatori e i negozi lì presenti lo rendono il tipico quartiere italiano.
  • San Pietro e il Vaticano, appena entrati in vaticano vi accorgerete della maestosità della basilica di San pietro e della piazza costruita con l’ intento di permettere a più persone possibili di vedere il papa; la basilica di San Pietro al suo interno oltre che a racchiudere stupendi affreschi, le statue mortuarie dei papi, la statua di San Pietro e la stupenda cupola progettata e dipinta da Michelangelo.
  • Piazza di Spagna, una piazza caratterizzata dalla splendida vista che fornisce; questa piazza si trova in fondo alla scalinata che porta fino alla chiesa della trinità dei monti.
  • Fontana di Trevi, una delle città fontane più famose di tutta roma che ha rappresentato Nettuno sul suo carro; la tradizione vuole che vengano lanciate due monete all’ interno della fontana,la prima per esprimere un desiderio, la seconda per assicurarvi un ritorno nella capitale.

Parigi, capitale francese

Parigi, considerata una delle città più affascinanti e romantiche d’Europa, tagliata a metà dal Senna, che sulla Give Rauche conserva il suo nucleo storico con l’Île de la Cité. Considerata metropoli a livello mondiale, grazie alla sua capacità di essere da sempre calamita per artisti, scrittori e politici oltre che essere città multietnica data la sua vasta presenza di diverse razze e culture.

  • La Tour Eiffel, è l’emblema della Francia, alta 324 metri in totale, pesa 10 mila tonnellate ed è costruita in ferro forgiato; con i suoi 1792 gradini per arrivare in cima e cogliere la sua struttura radiocentrica, è circondata a sua volta dai 20 arrondissement che dividono la città sono assegnati da una spirale che parte dal centro e gira in senso orario; cosicché in boulevard indicano le varie fasi di crescita di Parigi, legati ai successivi ampliamenti delle cerchie murarie. Inoltre ha svolto la funzione di stazione meteorologica e poi come piattaforma per le antenne radio.
  • La Cattedrale di Notre Dame, si trova sull’ Île de la Cité e si affaccia sulla piazza omonima, dove si innalza la statua di Carlo Magno e dove si trova il point zéro, dal quale si calcolano le distanze delle strade che partono da Parigi. È stata costruita tra il 1163 e il 1345. La pianta dell’edificio, si presenta sotto forma di 5 navate su cui si aprono numerose cappelle ed è caratterizzata da due possenti torri.
  • Arch de Triomphe, voluto da Napoleone ove si conclude il Tour de France di significato legato alla potenza militare francese. Si eleva al centro di place d’ Étoile, più grande nodo stradale Parigino dove confluiscono 12 viali.
  • Basilique du Sacré – Coeur, sulla collina di Montmartre, con i suoi oltre 200 gradini che conducono fino alla cupola; punto più elevato della città, tra viuzze, scalinate, ristorantini turistici e pittori di strada, è collocata la bianchissima Basilica del Sacro Cuore .
  • La Senna, scorre nel cuore della città e sulle rive che regalano le passeggiate più indimenticabili da farvi; la Rive Droite, caratterizzata da una vasta varietà di sentieri pedonali e piste ciclabili; mentre la Rive Gauche all’ altezza del museo d’ Orsay è celebre per i suoi caffè. Essa è considerata anche uno dei mezzi migliori per visitare la città, con 1 ora e 45 minuti in battello, dal quale si possono vedere i monumenti più celebri presenti.
  • Musée du Louvre, è considerato l’edificio più grande di Parigi e dal 1793 il tempio dell’arte antica con 300 mila opere, delle quali alcune esposte rappresentano diverse tipologie di collezione; da quella antica greca, egiziana, romana alla pittura rinascimentale e alla scultura neoclassica. Comprende il pezzo più classico, ovvero quello della Monna Lisa di Leonardo da Vinci, con lo sguardo enigmatico della celebre Gioconda che continua a stregare migliaia di turisti.

Berlino, capitale tedesca

Berlino è una città simbolo di una potenza mondiale, la Germania. Nonostante la devastazione provocata dalla Seconda Guerra Mondiale e dalla divisione della città in due, la bellezza e la modernità di Berlino sono testimonianza dell’ottimo progetto di ricostruzione della città, capace di valorizzare i propri tesori culturali. Oggi la città offre un’unione eclettica fra architettura moderna e classica.

  • Alexanderplatz e la Torre dell televisione: essa domina lo skyline di Berlino con i suoi 368 metri. Costruita nel 1960, offre ai suoi visitatori la possibilità di ammirare l’intera città a 360°
  • L’Isola dei Musei: collocata fra il fiume Sprea e il Kupfergraben, nota testimonianza del vecchio nucleo storico della città. Qui hanno sede i musei più importanti, come: l’Altes Museum, il Neues Museum, la Galleria Nazionale, il Bode Museum ed infine il più interessante Pergamon.
  • Porta di Bradenburgo: si tratta di un monumento alto 26 metri costruito per il re Federico II. Fu il primo monumento neoclassico a sorgere nella città. È collocato nel distretto del Mitte e si affaccia su Pariser Platz, alla fine dell’elegante viale Unter den Linden.
  • Muro di Berlino e il Checkpoint Charlie: la storia del muro di Berlino ebbe inizio nel 1961 quando venne eretto per evitare la migrazione ad ovest della città da parte dei Berlinesi che volevano sfuggire al regime sovietico. In data odierna, dopo la sua caduta nel 1989, sono rimasti in piedi solamente alcuni tratti del muro, fra cui il memoriale lungo ben 1 km e mezzo; composto dal museo alle testimonianze delle vittime berlinesi ed un centro visitatori. Per il Checkpoint Charlie, all’epoca fungeva da unico punto di passaggio aperto fra ovest ed est, oggi si presenta come museo della storia dei diritti umani.
  • Reichstag: è un palazzo di Berlino situato ai margini del Tiergarten, fu costruito nel 1884. Divenne nuova sede del parlamento tedesco. Simbolo di questo nuovo ammodernamento è la Kuppel, ovvero la cupola in vetro che offre una vista favolosa sulla città.
  • Lo Zoo di Berlino: parco zoologico della capitale, reso noto dal romanzo “Noi ragazzi dello zoo di Berlino”. Venne ristrutturato completamente dopo la seconda guerra mondiale, ottenendo numerosi meriti per i progetti di riabilitazione degli animali. Esso vanta la presenza di più di 15.000 esemplari animali appartenenti a 16oo specie, tutti quanti tenuti in ambienti che riproducono il loro habitat naturale..

Vienna, capitale austriaca

Vienna è stata capitale dell’impero asburgico e per diversi secoli fu uno dei maggiori poli di riferimento delle arti e della cultura centro europea. Splendidi palazzi, castelli e chiese di tutte le epoche e fantasiose costruzioni contemporanee, una vita culturale vivacissima e una vita notturna la rendono una città meravigliosa;

  • Hofburg Palace: il palazzo imperiale di Vienna è  formato da alcuni edifici costruiti in differenti epoche e copre una superficie di circa 240.000 mq, suddivisi tra 18 ali, 19 cortili e 2600 stanze. Le attrazioni al suo interno presenti, comprendono gli Appartamenti Reali, la Biblioteca Nazionale, il Museo delle Argenterie di Corte, il Museo dedicato a Sissi.  Inoltre al suo interno, si trova lo Schatzkammer, ovvero la Camera del Tesoro Imperiale che conserva anche la corona del sacro Romano Impero in oro, smalti e pietre preziose, risalente all’anno 962.
  • Il Donauturm: la Torre del Danubio, offre una vista mozzafiato sull’intera città a 360°. Alta 252 metri, la sua vetta si raggiunge attraverso due ascensori super veloci in meno di 35 secondi.
  • Il Castello di Schönbrunn: è il palazzo imperiale più famoso austriaco e uno dei complessi barocchi più belli d’Europa. È la residenza estiva degli Asburgo ed è circondata da un grande parco di 120 ettari visitabili dagli ospiti per intero. Ospita li appartamenti reali oltre che essere il più antico teatro di Vienna.
  • Il Prater: è il celebre parco cittadino, che un tempo fu la riserva di caccia dell’imperatore, odiernamente visitabile a piedi oppure tramite un trenino. Una grande parte di esso, è occupata dal grande lunapark Würstelprater, comprendente oltre 25o attrazioni tra la quale la famosa ruota panoramica, la Riesenrad, la quale offre vista sull’intera città.
  • Il Duomo di Santo Stefano: è un enorme e maestosa cattedrale gotica a cui costruzione e vita sono legate a fatti storici realmente accaduti e leggende. A coprire la sommità di questo altissimo edificio c’è un magnifico tetto formato da 250.000 tegole colorate, posizionate in modo da formare lo stemma austriaco. La torre nord è ricoperta da una cupola rinascimentale dove risiede la Pummerein, una grande campana di oltre 20 tonnellate.

Zurigo, capitale svizzera

Zurigo, offre numerose attrazioni turistiche e quartieri suggestivi in grado di soddisfare le esigenze dei vari turisti. Il termine più adatto per descriverla, è sorprendente, grazie soprattutto alla sua anima votata all’innovazione tecnologica, ma che al tempo stesso non dimentica minimamente le sue tradizioni più antiche.

  • Antico Duomo di Zurigo: Grossmünster è l’ antico duomo di Zurigo, dedicato ai santi patroni della città: Felix e Regula. Oggi è una chiesa protestante ed è il simbolo della città di Zurigo. Al suo interno, si ritrovano importanti sculture romaniche e parecchi riferimenti alla scuola architettonica di tradizione lombarda.
  • Lago di Zurigo: ed il suo affluente, si presentano come luogo particolare e tranquillo lontano dal caos della città, magari concedendosi un rilassante giro in battello o barca. Di straordinaria bellezza è la passeggiata sul lungo lago; ideale per escursioni e tour alla scoperta di borghi storici, paesaggi rivieraschi ed ampi boschi.
  • Chiesa di San Pietro: una delle chiese più caratteristiche  e antiche della città, è la Basilica di San Pietro. La sua costruzione si posa su un’antica struttura architettonica risalente al tempo dei Romani.
  • Banhofstrasse: Per tutti gli amanti dello shopping, è la via da visitare senza dubbio composta da un’insieme di edifici ottocenteschi davvero fantastici, rappresentata da negozi di lusso e dalle sue famosissime banche.
  • Fifa World Football Museum: sicuramente tappa imperdibile, da visitare, per gli amanti del calcio. Si tratta di una struttura realizzata su tre piani e con una superficie di quasi 3.000 metri quadrati. Esso presenta tutte le sfaccettature del mondo del calcio ed offre una collezione di oltre 1.000 cimeli ed oggetti esclusivi.
  • Collezione di Buhrle: la struttura ospita la famosissima collezione d’arte Buhrle; quì si possono ammirare i capolavori dell’arte impressionista e moderna. Il museo espone opere di: Claude Monet, Pablo Picasso, Pierre-Auguste Renoir, Vincent van Gogh, Edgar Degas, Amedeo Modigliani e tanti altri ancora.
  • Teatro Opera di Zurigo: è collocato nel centro della città;in passato venne usato come teatro musicale e drammatico, poi, dopo la costruzione dello Schauspielhaus, si specializzò nell’opera, operetta e balletto.

Praga, capitale Ceca

Praga, il sogno di pietra, com’è stata chiamata, onsiderata magica e maledetta, è senza alcun dubbio una delle più belle città d’ Europa. Custode di pregiate  architetture di epoche diverse; infatti, è amata da molti artisti di tutto il mondo. La sua eleganza classica, i suoi numerosi monumenti, le sue vie e le sue piazze e soprattutto il magnifico Castello la rendono una capitale imperdibile; si gira bene a piedi perché il suo centro storico è compatto.

  • Il Castello di Praga: il complesso del castello domina la città dalla collina. Risale al 800 ed è il castello antico più grande del mondo, con un’area di circa 70.000 metri quadri. Oggi delle vecchie mura non c’ è più traccia, ma al loro posto è sorto un elegante complesso chiamato Hradcany dove si trovano numerosi monumenti e luoghi d’interesse, a cominciare dal palazzo presidenziale dello Stato in cui vive il Presidente. Vi ha sede anche la Galleria Nazionale, uno dei musei più importanti della Repubblica Ceca che ospita una collezione di arte boema ed esposizioni dedicate alla storia del paese.
  • Ponte Carlo: il più famoso e fotografato di Praga.  Attraversa il Moldava collegando la Città Vecchia al quartiere di Mala Strana. La sua costruzione iniziò nel 1357 e fino al 1841 fu l’unico punto di attraversamento del fiume. Protetto da tre torri, è decorato da 30 statue, per la maggior parte in stile barocco, originarie del 1700. Lungo il ponte, interamente pedonale e luogo piacevolissimo dove fare una passeggiata in città, si esibiscono quotidianamente artisti di strada, ma vi si trovano anche bancarelle che vendono piccoli souvenir o pittori.
  • Piazza della Città vecchia: è il cuore pulsante del centro storico di Praga. Nota anche come Starometske Namesti, vi si affacciano alcuni degli edifici più importanti della città, come la Chiesa di San Nicola, il Municipio con l’orologio astronomico, e la Chiesa di Santa Maria. Qui a dicembre si tengono i caratteristici mercatini di Natale, ed è il luogo perfetto per sorseggiare una buona birra o gustare qualche prelibatezza locale in uno dei numerosi ristoranti che vi si affacciano.
  • Orologio astronomico di Praga: l’orologio astronomico della torre del Municipio di Praga si trova nella piazza della Città Vecchia ed è una delle attrazioni più apprezzate. Costruito nel 1410, oltre ad essere molto pregevole dal punto di vista estetico si anima allo scoccare di ogni ora; affianco ad esso sono collocate 4 statue: uno scheletro, un turco, un uomo con lo specchio e un viandante, che rappresentano i vizi capitali, e che prendono vita a tutte le ore.
  • Il Quartiere Ebraico: chiamato Josefov, dove si trovano il vecchio cimitero ebraico, chiuso nel 1787, e alcune interessanti sinagoghe come la Sinagoga Spagnola o la Sinagoga Pinkasova. La comunità ebraica di Praga continua ad esistervi, e si ritrova nella Sinagoga Vecchionuova, nella Sinagoga Alta e nella Sinagoga di Gerusalemme, situata però nel quartiere di Nove Mesto.
  • Vicolo d’Oro: chiamato anche Zlata Ulicka, è una stradina situata nel quartiere del Castello. Le sue origini risalgono al 16° secolo, quando era la zona in cui alloggiavano le guardie dell’imperatore. Prende il suo nome dagli orafi che vivevano in questa strada durante il 17° secolo. Esso ospita negozi di souvenir, e anche un museo di armature medievali.
  • La Casa Danzante: è un edificio di Praga progettato da Vlado Milunic e Frank Gehry nel quartiere di Nove Mesto. Costruito negli anni ’90 del secolo scorso, ha uno stile particolare, sebbene inizialmente oggetto di controversie tra gli abitanti del posto. E’ conosciuta anche col nome Fred And Ginger, i nomi di Fred Astaire e Ginger Rogers, poichè la costruzione ricorda una coppia di ballerini.

Amsterdam, capitale olandese

Amsterdam è ricca di musei unici al mondo, mercatini colorati, canali che si snodano attraverso le case tipiche olandesi, parchi immensi, pieni di tulipani e musicisti. Nata come antico borgo mercantile dedito alla pesca, oggi si presenta vanta di un importante sviluppo economico, culturale e turistico.

  • Museo di Van Gogh: si trova accanto al meraviglioso Museo Stedelijk, dedicato all’arte moderna e contemporanea; esso possiede la più ampia collezione di dipinti di Van Gogh del mondo. Oltre che un museo è anche un viaggio nella vita del pittore, attraverso tutti i suoi stati emotivi, che lo hanno portato a modificare nel tempo la propria visione del mondo e il suo modo di ritrarlo. Si trova sul Museumsplein, la piazza su cui si affacciano i musei della città.
  • Tour dei Canali: in bicicletta, su un battello o passeggiando sulle sponde, passeggiando su gli affascinanti canali. Da visitare assolutamente anche il quartiere di Jordaan, con le boutique di antiquari e artisti locali; tutto circa a circa 2 metri sul livello del mare.
  • Vondelpark:il parco di Amsterdam caratterizzato da bellissimi fiori, laghetti, ponticelli, concerti di musica jazz, performance acrobatiche, spettacoli di danza moderna. Inoltre è il punto di ritrovo per gli abitanti di Amsterdam, soprattutto in primavera e d’estate. Considerato a tutti gli effetti il polmone verde della città.
  • La Casa di Anna Frank: la storia di questa città si intreccia con la storia d’Europa e con i tragici eventi della Seconda Guerra Mondiale. Alcuni edifici, come la Casa di Anna Frank, ne sono la sua testimonianza;è  un luogo carico di storia e di emozione. Oltrepassando la libreria girevole che porta al nascondiglio della famiglia Frank si fa un salto temporale e si vive per un secondo dentro il suo diario.
  • Il Bloomenmarkt: è il mercato dei fiori della città, unico in Europa nel suo genere; si trova lungo il canale Singel, tra Muntplein e Koiningsplein. I fiori e le piante vengono esposte su delle chiatte, messe in fila una dopo l’altra come a formare una “normale” via dello shopping con un negozio dopo l’altro, sono sostenute da pali e sono stracolme di tulipani, narcisi e bulbi di ogni tipo. Esso, risale al 1862, quando i mercanti usavano delle chiatte per trasportare i fiori dalla periferia al centro della città e facevano ammirare la bellezza dei loro fiori colorati e rari, mettendoli in esposizione lungo tutto il canale Singel. Questa tradizione è rimasta invariata nel tempo.

Commenti chiusi