Come scegliere un animale domestico


Vuoi un animale domestico? Però sei indeciso e non sai qual’è l’animale domestico adatto alle tue esigenze?

Prima di adottare o comprare un animale domestico è importante sapere che, non è un gioco! Gli animali sono esseri viventi con esigenze ben precise e bisogna dedicarci fatica e tempo.

Infatti il primo punto che andremo a trattare parla proprio di questo.

Capire se si è pronti per un animale domestico

Cambiare la propria routine di vita

La prima sfida sarà quella di prepararsi al cambio di routine, diventare un padrone di un animale domestico ti cambia la vita. Dovrai modificare, quasi, radicalmente le tue abitudini quotidiane e predisporre la tua abitazione ad un animale e dovrai anche essere pronto, monetariamente parlando, alle spese di mantenimento del tuo animale come: cibo, cuccia, ciotole per il cibo, prodotti per tenerlo pulito ecc ecc.

Se si ha un lavoro molto impegnativo che ti porta a stare fuori di casa per parecchie ore al giorno, oppure hai impegni extra lavorativi a cui difficilmente rinunci, sarà molto impegnativo e difficile per te avere un animale domestico che ha bisogno di attenzioni regolari; ad esempio se con questo stile di vita vorresti adottare un cane non sarebbe il massimo, poiché il cane la maggior parte del tempo sarebbe solo a casa e in più non si riuscirebbe a fargli fare le sue uscite quotidianamente.

Molto spesso gli animali domestici mangiano ad orari fissi e ben precisi, per ciò dovrai ricordarti di dargli da mangiare o di trovare un metodo alternativo per cui lui abbia sempre del cibo pronto.

Hai la passione per i viaggi? Ti piace esplorare posti nuovi? Anche in questo caso prenderti cura del tuo animale domestico sarà molto complicato. Alcuni animali devono aver la possibilità di socializzare ed devono anche essere educati a farlo, lasciarlo troppo tempo da solo in casa gli porterebbe effetti negativi sulla salute e sul loro benessere emotivo. Questa situazione ti porterebbe a dover fare richiesta di un pet sitter, oppure dover lasciare l’animale in un rifugio o sceglierne uno che possa stare tranquillamente a casa da solo per svariate ore.

Assicurarsi che tutti siano pronti ad accogliere un animale in casa

Nonostante l’ animale sia sotto la tua responsabilità e dovrai assicurarti tu di tutte le sue necessità, è importante che anche tutte le altre persone che condividono la casa con te sappiano la tua intenzione e sia d’accordo nel fare entrare un animale in casa.

Gli animali, soprattutto i cuccioli, causano stress e difficoltà per tutti gli abitanti della casa. Se si ha una grande famiglia, con molti bambini, oppure vivi con degli inquilini devi accertarti che tutti siano disposti e a favore di avere un animale in casa.

Una prima cosa importante è quella d’informarsi riguardo probabili allergie che una persona può avere, le allergie di tipo lieve sono controllabili ma quelle più gravi potrebbero portare gravi conseguenze per la salute.

Assicurarsi che la propria casa sia adatta ad un animale domestico

Se la tua abitazione è in affitto, oppure abiti in appartamento, o in un condominio, probabilmente nel tuo palazzo saranno in vigore delle regole sulla tipologia di animali concessi all’interno; nella maggior parte dei casi sono permessi quelli di piccola taglia, in altri palazzi potrebbe essere vietato avere animali domestici, ed un altro caso è quello che si possono avere solo dopo aver eseguito un deposito di denaro.

Chiedere informazioni al affittuario oppure all’amministratore di condominio sulle norme e sulle regole che possono definirti: la dimensione che l’animale deve avere, e le diverse tipologie di razze che si possono tenere.

È necessario, al fine di evitare problemi, dopo essersi accertati che si possono introdurre animali, avere un’autorizzazione scritta e firmata in modo, che se qualcuno si lamentasse o facesse richiami tu non hai rischi dato che ha un autorizzazione.

Controllare le norme locali sul igiene, mettiamo il caso tu voglia un animale esotico: la decisione di acquistarlo o addirittura ne vuoi importare uno, è necessario informarsi molto bene su tutte le questioni del trasporto, richiedendo documenti e chiedendo informazioni alle compagnie aeree e agli uffici doganali; quest ultimo è molto importante, poiché molto spesso le regole doganali cambiano senza avere un preavviso essendo che variano al variare delle disposizioni sanitarie del momento.

Alcuni animali domestici necessitano di spazi grandi e aperti in cui vivere, la maggior parte riesce a sopportare le case piccole ma ci dev’essere la possibilità di farlo uscire, e di stimolarlo molto in casa grazie al gioco ed all’ interazione che possiamo avere con lui.

Il denaro e il tuo animale domestico

Prendersi cura di un animale domestico ha un costo, che può diventare ingente in base alle sue condizioni, è importante avere una situazione finanziaria stabile per potersi permettere tutte le cure che l’animale necessita durante la sua vita, le spese a cui si va incontro sono:

  • Visite dal veterinario: gli animali necessitano di visite regolari dal veterinario che hanno un costo non troppo basso, in più nell’ ipotesi che si scelga un animale esotico o particolare le cure aumentano notevolmente di prezzo causa gli specifici trattamenti che l’ animale dovrà fare.
  • Vaccini: fondamentali per evitare la trasmissione di malattie comuni e per garantire al tuo animale una vita sicura, sicuramente sarà necessario anche adottare misure di protezione per quanto riguarda vermi, pulci, zecche e altri parassiti.
  • Sterilizzazione: la sterilizzazione viene effettuata quando non si ha la possibilità di allevare possibili cuccioli in caso di gravidanze, in oltre il tuo animale sarà protetto anche da alcuni tipi di malattie come il cancro. La sterilizzazione può rendere migliore la vita dell’animale, e non avere tutti i comportamenti che l’animale ha durante il periodo d’ accoppiamento.
  • Malattie: nello sfortunato caso che il tuo cane dovesse ammalarsi, il trattamento che dovrà seguire è tutto all’infuori che economico, in più anche per te ci dovrà essere una maggior presenze e sforzo fisico nel accudire l’animale malato. Alcune persone fanno delle assicurazioni per poter coprire le spese di malattia e di visite mediche.
  • Forniture: per forniture s’intende il cibo, le ciotole, la cuccia, spazzole e materiale per tenerlo pulito e profumato.
  • Addestramento: alcuni animali potrebbero essere indisciplinati e dovrai fargli seguire un addestramento, in modo che siano disciplinati e che si comportino bene.

Scegliere l’animale Giusto per te

Fare ricerche sulla tipologia di animale che tu vuoi al tuo fianco

Nonostante ogni animale sia diverso dall’altro occorre capire la razza che più ci piace o che possiede le caratteristiche specifiche, che ci aiutano a capire quelli che fanno al nostro caso.

Risulta quindi fondamentale informarsi sulla razza, identificando i tratti, le caratteristiche, le esigenze del tipo di animale; le informazioni le possiamo prendere da internet, ma è consigliabile rivolgersi direttamente ad un esperto come un rifugio di animali o in un negozio di animali.

Vediamo un paio di esempi pratici per spiegare meglio la situazione:

  • Alcune tipologie di gatti, sono molto affettuosi; per cui non si possono lasciare molto tempo da soli, perché potrebbero soffrire d’ansia da separazione, per cui nel caso in cui tu abbia turni lunghi a lavoro avere quella razza di gatto potrebbe essere un problema e dovresti optare per un’ altra razza di gatti.
  • Anche la temperatura gioca una parte fondamentale, nel caso in cui tu voglia prendere un uccello; poiché alcuni uccelli domestici vivono con temperature attorno ai 20°, per cui considera sia la posizione di dove metterai la gabbia e la temperatura di casa tua. Molti uccelli scappano dalla gabbia oppure muoiono per l’ eccessivo freddo, per cui è molto importante informasi riguardo queste caratteristiche.
  • Ogni animale ha necessità igieniche diverse, prendiamo il pelo di un animale, per mantenerlo pulito e ordinato, è necessario spazzolare un animale col pelo lungo quotidianamente, mentre con un animale con un pelo più corto bisogna farlo settimanalmente.

Scegliere un animale in base all’età

L’ età è chiaramente un aspetto importante in quanto l’esigenze di un animale variano al variare dell’ età che l’animale ha. La maggior parte della gente vuole adottare un cucciolo ma non considerano che è molto impegnativo in termini di tempo, attenzione, pazienza e monetario.

La decisione di prendere un animale dev’essere sicura al 100%, poiché anche loro hanno sentimenti ed emozioni, e doverli riportare in rifugi o addirittura abbandonarli, oltre a rendervi davvero brutte persone.

Molti scelgono un cane cucciolo perché molto carino, poi quando cresce ci si ritrova a non volerlo più perché non è più carino; negli stati uniti, più di 7,6 milioni di animali entrano in rifugi o ancora peggio vengono abbandonati.

Per cui pensa molto attentamente alla scelta dell’ età, andiamo a vedere le varie fasce d’età:

Cucciolo: Richiedono molta attenzione e molto addestramento, causa l’indisciplina e “l’ immaturità” del animale. I cani devono essere abituati a fare i bisogni fuori; ai gatti va spiegato l’uso della lettiera; mentre per quanto riguarda i roditori e gli uccelli, tu assumerai il ruolo esatto di mamma e richiederanno attenzioni costanti.

Alcuni possono anche causare danni alla casa, poiché potrebbero mordicchiare, sporcare e graffiare i mobili di casa; dovrai inoltre vaccinare e sterilizzare alcuni cuccioli di determinate razze.

Se possiedi bambini piccoli, è necessario assicurarsi che l’animale e il bambino possano interagire in completa sicurezza, trattandosi in entrambi i casi di creature piccole. I cani e i gatti adulti sono in grado di giocare in sicurezza con i bambini piccoli.

Animali Adulti: Il legame potrebbe essere più difficile da consolidare con un animale adulto, soprattutto in base al suo passato, perché magari è stato vittima di abusi e violenza; di conseguenza servirà più tempo perché si affezioni a te.

La personalità del animale però rimarrà invariata, al contrario del cucciolo, perciò già da subito vedrai i comportamenti che l’animale avrà in casa e con te, inoltre non necessitano di alcun addestramento.

Nei rifugi viene difficilmente concessa una seconda opportunità ai cani adulti, la scelta di prenderlo può salvargli la vita e donargli un po’ di gioia nei suoi ultimi anni in vita.

Scegliere dove prendere il tuo animale domestico

Ci sono molteplici luoghi dove poter ottenere un animale, alcune persone ricevono notizie di amici o parenti che vendono o donano animali (molte volte cuccioli), altri invece preferiscono comprarli in negozio oppure andare in un rifugio e adottare l’animale.

Vediamo meglio questi luoghi:

  • Allevatori: gli allevatori sono la scelta migliore se si vuole un animale di razza, in più sono molto affidabili sotto il punto di vista della cura poiché garantiscono i viveri necessari e anche la giusta educazione, soprattutto potranno darti le informazioni necessarie al trattamento corretto dell’animale. L’ unica pecca sono i costi che risultano molto alti, ma trattandosi di un animale di razza è normale che il costo sia elevato.
  • Negozio d’animali: i negozi molte volte collaborano con i rifugi accudendo e vendendo gli animali, questi come gli allevatori riservano un miglior trattamento ai loro ospiti non umani.
  • Rifugi per animali: adottare un animale da un rifugio vuol dire salvargli e migliorargli la vita, in rifugio garantiscono vaccinazioni e sterilizzazioni, oltre che ha fornire i migliori trattamenti agli animali che “alloggiano” lì. Il personale del rifugio conosce perfettamente gli animali che sono nel rifugio, per cui riescono a fornirti moltissime informazioni riguardanti i gusti e le preferenze di esso. I costi sono davvero molto bassi per l’adozione, molte volte anche gratuito, nel caso in cui fosse gratuito consiglio di effettuare una piccola offerta nei loro confronti, per garantire anche un piccolo aiuto nei confronti degli animali meno fortunati che dovranno rimanere in rifugio. L’adozione in rifugio è da preferirsi quando non c’è l’intenzione di prendere un animale di razza perché, come detto in precedenza lo si aiuta a migliorare la sua vita e dargli l’ opportunità di avere una sorta di “rinascita”.

Imparare a conoscere gli animali

Essendo che non si ha ancora deciso quale dei tanto animali, avere come animale domestico, è necessario conoscere e sapere con che tipo di animale si ha a che fare. Andiamo a vedere nel dettaglio le tipologie di animali domestici:

Cane e gatto

Cani e gatti sono da moltissimo tempo i migliori compagni dell’uomo, ma sono anche quelli a cui servono maggiori attenzioni. Prima di scegliere se prendere un cane o un gatto è necessario sapere come garantirgli il giusto spazio e attenzioni.

La vita dei cani e dei gatti si svolge per la maggior parte all’aperto, per cui sarebbe opportuno avessero un giardino recintato.

L’ addestramento, più per i cani che per i gatti, potrebbe diventare necessario in caso d’indisciplina; nel caso si riesca a sostenere i costi dell’addestramento, dovrà essere il padrone ad occuparsi dell’educazione del animale.

Le attenzioni da dedicargli sono davvero moltissime in quanto vanno portati fuori a fare un giro e fargli fare i bisogni, in più alcune razze di cane e gatti sentono moltissimo la mancanza del padrone, per cui chiedete informazioni anche su questo poiché potrebbero stare e sentirsi angosciati mentre non siete con loro.

Dovrai anche rinunciare o preoccuparti maggiormente in caso di viaggi o lunghe assenze di casa, si dovrà provvedere a trovare una sistemazione al proprio animale domestico, fortunatamente esistono pet sitter o pensioni per animali a cui lasciarli. Per quanto riguarda i viaggi possono risultare molto stressanti per gli animali, ma per vacanze si possono portare con se, sempre informandosi che gli animali possono alloggiare lì.

Il costo di mantenimento di questi animali è davvero alto, poiché visite mediche, vaccini e nel caso interventi chirurgici possono costare parecchi soldi, soprattutto gli ultimi che arrivano a costare anche migliaia di euro.

Roditori

 Criceti, porcellini d’ india, topi e conigli sono ottimi animali domestici, sono perfetti per chi ha poco tempo da dedicargli in quanto non necessitano di attenzioni particolari.

I roditori occupano uno spazio davvero piccolo, in quanto vanno tenuti in gabbie, che però vanno pulite quotidianamente e quindi bisogna avere cura di mantenerli puliti, più ovviamente nutrili tutti i giorni.

Questa specie di animali vanno anche lasciati in giro per esplorare e giocare con te, in modo anche da conoscere e riconoscere il padrone e la propria famiglia; occorre stare molto attenti perché essendo piccoli sono davvero molto delicati e bisognerà imparare a maneggiarli e a prenderli senza recargli un danno fisico.

Rettili

I rettili sono molto diversi e molto particolari in quanto non sono addomesticati e avranno sempre istinti selvaggi e non saranno mai molto affettuosi.

Per tenere un rettile dovrai conoscere molto bene la sua specie, il suo comportamento, il suo habitat e soprattutto la sua alimentazione, visto che molti rettili sono carnivori e dovrai cibarli con animali che si trovano in negozio.

ATTENZIONE: alcuni rettili necessitano di prede vive.

Bisogna stare molto attenti a questi animali che possono diventare molto pericolosi, se maneggiati male per cui se si vuole avere un rettile occorre sapere molto bene come prenderli e sapere altrettanto bene il loro atteggiamenti offensivi. In più si deve aver cura di capire anche il mimetismo del rettile può essere molto pericoloso.

Creare l’habitat giusto per questi animali è fondamentale, essendo a sangue freddo hanno bisogno di un ambiente caldo, chiuso e abbastanza ampio, un’ esigenza parecchio costosa.

Alcuni rettili possono vivere davvero molto hanno una fascia dai 40 ai 100 anni, quindi pensate bene prima di adottare questo tipo di animale.

Volatili

Gli uccelli sono gli animali domestici che vivono più a lungo, quelli di grande dimensioni possono arrivare a vivere anche decenni mentre quelli piccoli fino a due anni.

I volatili sono anche molto intelligenti e facili da accudire, in quanto dovrai solo cercare lo spazio per la gabbia e, come per i roditori, pulirla settimanalmente dai bisogni fatti.

Non richiedono parecchie attenzioni, ma hanno bisogno di stimoli, e soprattutto di interagire con voi ed avere giochi con cui intrattenersi anche la possibilità di avere un altro volatile lo aiuta a non essere troppo stressato.

Un’ altra cosa molto importante è tenerlo sott’occhio con frequenza, essendo che molti volatili sono prede hanno l’istinto di non mostrarsi deboli, (feriti o ammalati), finché non sono in condizioni critiche.

Pesci

I pesci sono decisamente gli animali più tranquilli che si possono avere in casa, acqua dolce o salata sono i più facili d’accudirmi.

Inoltre sono anche il noti per il loro effetto calmante, ebbene sì, guardare i pesci che nuotano hanno un effetto rilassante ed aiutano ad alleviare stress e ansia.

Il problema di questi animali è effettivamente lo spazio che occupa l’acquario e la manutenzione che c’è da fare per tenerlo sempre pulito, perché se si ha un acquario bisogna effettuare: la pulizia dei filtri e delle pompe; lavaggio interno della struttura, per cui togliere i pesci pulire e poi rimetterli dentro; il cambio dell’ acqua (dolce o salata in base alla specie di pesci che ci andranno a vivere).

Anche il costo di mantenimento di questi animali non è basso, il pesce che andrete a prendere non costerà un esagerazione, ma l’ acquario potrebbe costare un po’ in base alla grandezza e agli addobbi che andranno dentro; ci sono acquari da casa che arrivano ad costare anche 1.000 euro se non di più! Ma alla fine è un discorso particolare che trova la sua risposta nel numero di pesci e della grandezza di essi, che vorremmo andare ad inserire nell’ acquario.


Commenti chiusi