COME SCEGLIERE UN COMPUTER


Che si utilizzi per la scuola o l’ università, che si utilizzi per lavoro o anche semplicemente per svago, avere un computer in casa è fondamentale. Ma se non ne hai mai avuto uno ed hai deciso di comprarlo proprio ora, e stai cercando informazioni che ti aiutino a sceglierlo? Ottimo! Perché oggi parleremo di come scegliere un computer; in questo articolo troverei informazioni sulla forma, troverai informazioni anche sui componenti che costituiscono un computer e troverai informazioni anche sul che tipo di computer acquistare secondo l’utilizzo che ne farai.

Per scegliere un computer, come poi per scegliere qualsiasi apparecchiatura elettronica che sia uno smartphone, un tablet, uno smartwatch, una fotocamera ecc… bisogna prima capire l’ utilizzo che andremo a fare di esso e le nostre necessità, poiché in commercio ci sono davvero moltissime tipologie di computer che hanno tutte caratteristiche davvero differenti, inoltre possono svariare per scopo ed utilizzo.

In questo articolo tutte le informazioni, tutti i dettagli che ti forniremo serviranno per tracciare l’ identikit del tuo computer ideale, in modo così da evitare di commettere errori ed acquistare il computer errato.

Forma

La prima cosa da osservare nel computer che andremo a comprare è la forma, poiché la prima domanda che dobbiamo porci prima di procedere all’ acquisto di un computer è: voglio un computer da tenere fisso sulla mia scrivania o è meglio comprare un portatile?

 Andiamo ora a vedere meglio le due forme di computer nei dettagli:

Computer Desktop

È facilmente intuibile che questa tipologia di computer, è stata creata per essere posizionata in luogo, come dice anche il nome desk che in inglese significa scrivania. Questo tipo di computer è formato da un case, che custodisce tutte le componenti hardware interne e che presenta anche le nostre uscite per collegare il mouse, il monitor, la tastiera ecc…

Questa tipologia di computer, è la prima scelta per chi ha bisogno di buone prestazioni e di un ottima dissipazione del calore creato, ma possono anche venire incontro alle esigenze più semplici, come la navigazione in internet o per l’ utilizzo di programmi, tipo quelli presenti nel pacchetto office, che sono molto utilizzati negli uffici. I punti di forza di questo computer sono: la stabilità e la facilità di aggiornamento dell’hardware; mentre il contro di questa tipologia computer, resta lo spostamento in quanto risulta davvero difficile e faticoso, per cui come si può immaginare è la scelta sbagliata per chi ha intenzione di portare con se il proprio computer.

Esistono diverse tipologie di computer desktop andiamo a vederle:

  • Computer pre assemblati: si tratta di case già completi e marchiati, che a volte contengono già mouse, tastiera e monitor; I componenti presenti dentro il case sono scelti esclusivamente dal produttore;
  • Computer assemblati: questa tipologia, è l’ opposto della precedente, infatti i componenti all’ interno del case vengono scelti da chi acquista il prodotto. In questo caso, la libertà di preferire un aggiornamento piuttosto che un altro, oppure la scelta di un determinato componente piuttosto che un altro. Questo è il vantaggio che ci fornisce questa tipologia di computer desktop
  • Computer all- in- one: questi PC sono pre assemblati, in cui tutti i componenti (fatta eccezione per l’ alimentatore) sono all’ interno di una scocca del monitor. Questa tipologia di computer è l’ ideale per chi ha uno spazio limitato sulla propria scrivania, tutta via il lato negativo è la difficoltà di aggiornare o sostituire i componenti. I computer più celebri di questa categoria sono i classici, iMac della Apple, ma ora mai ce ne sono davvero anche moltissimi altri;
  • Mini PC/ PC compatti: si tratta di computer davo piccoli che stanno nel palmo di una mano, dotati di hardware dedicato e anche di connettività esterna ( ad esempio USB, HDMI, Ethernet, Wi- Fi ecc…), sono stati progettati con l’ idea di occupare meno spazio possibile sulla scrivania.

Viste le categorie di computer desktop andiamo a vedere “l’avversario” i computer portatili.

I computer portatili

Questi PC nascono dall’esigenza di poter portare sempre con sé il proprio computer; questa categoria di computer, contiene tutto ciò che ci serve un monitor, una tastiera, periferiche esterne, un touchpad per andremo ad utilizzare come mouse ed anche una batteria che ci consentirà di utilizzarlo anche quando non è attaccato alla corrente. Quante tipologie di computer portatili esistono? Le tipologie di portatili esistenti sono quattro, che si distinguono dalla forma della scocca esterna; andiamo a vederli più nello specifico:

  • Notebook: questo è il classico portatile con apertura a “scrigno”, cioè dal basso verso l’ alto; la parte superiore contiene il monitor mentre la parte inferiore contiene la tastiera e il touchpad, sul un lato troveremo anche tutte le periferiche d’ uscita;
  • Ultrabook: questi sono la versione più piccola dei notebook, sono identici ma senza la ventola e con un hardware Intel;
  • Notebook due in uno: i notebook due in uno sono davvero innovativi, in quanto come già facilmente intuibile dal nome, questi computer possono trasformarsi in veri e propri tablet, sganciandoli dalla tastiera potremo navigare e lavorare comodamente dal tablet. Per quanto riguarda il collocamento dei componenti sarà tutto all’ interno del monitor (chiaramente questo monitor è touchscreen), mentre la tastiera presenterà tutte le altre uscite per le periferiche;
  • Convertibili: questi, invece, sono una versione più “compatta” della versione dei notebook due in uno, poiché non permettono di sganciare ma solamente di ruotare il display, che è sempre touchscreen, in diverse posizioni. Per certi versi potrebbe anche risultare più comodo dei notebook due in uno, poiché potremmo girare il monitor verso di noi facendo lo stare alla giusta inclinazione e potendo utilizzare due mani per svolgere tutte le nostre attività;

Ecco qui che le due grandi categorie di computer sono state descritte, ora abbiamo compiuto un piccolo passo in avanti ma per scegliere bene il nostro computer dovremmo valutare ancora molti aspetti. Uno di questi, in particolare, è la componentistica che sta all’ interno dei nostri computer.

Componenti hardware

Vista la parte esterna e la forma del nostro computer, adesso lo dobbiamo andare ad analizzare all’ interno, nella sua parte più importante cioè i componenti hardware. Questi componenti fanno la differenza e caratterizzano un computer che ha buone prestazioni da uno che ha scarse prestazioni; per cui prima di procedere all’acquisto di determinati PC occorre essere a conoscenza di questi componenti:

  • Scheda madre: la scheda madre è un circuito stampato in cui vengono installate tutte le periferiche del computer;
  • Processore o CPU: questa è l’ unità centrale del computer, quella che svolge tutti i calcoli matematici per svolgere l’ elaborazione dei dati. Maggiore è la potenza del nostro processore e più alte saranno le prestazioni che il nostro PC avrà. Al giorno d’oggi quasi tutti i processori sono divisi in core, cioè piccoli processori capaci di lavorare in parallelo;
  • Unità grafica o GPU: si tratta dell’unita che svolge i calcoli matematici che riguardano l’elaborazione grafica; in particolare i computer pensati per i games o le workstation hanno bisogno di una GPU molto potente. La nostra unità grafica può essere prende in tre modi: il primo è quello che lo vede installato sulla scheda madre (GPU integrata); il secondo è quello che lo vede come componente separato (GPU discreta); il terzo è quello che lo vede come piccolo chip installato sul processore (APU);
  • Memoria RAM: questa è la memoria a breve termine, che immagazzina le informazioni che il processore utilizza più frequentemente, così da velocizzare l’azione. Solitamente maggiore è la quantità di memoria RAM installata nel tuo computer, migliori saranno le sue prestazioni interministeriali di multitasking, questo migliorerà anche l’ utilizzo di software molto pesanti;
  • Memoria di massa: o conosciuta anche come memoria a lungo termine, viene utilizzata per salvare permanentemente i propri dati, sistema operative, applicazioni, file personali e moltissime altre cose. AL giorno d’oggi le memorie di massa sono meglio conosciute come Hard Disk, questi sono meno performanti ma resistono molto meglio nel tempo.
  • Alimentatore: questo è un componente fondamentale per il proprio PC, che sia portatile o fisso un computer non potrà funzionare senza la propria alimentazione. Questo componente viene scelto in base alla componente hardware e anche in base alla quantità di periferiche che possono essere connesse al PC. In genere un alimentatore da cinquecento Watt dovrebbe essere sufficiente per un computer non molto potente, ma per quanto riguarda i computer più complessi conviene averlo da almeno settecento Watt;
  • Monitor: questa caratteristica fa riferimento al nostro schermo su cui viene riprodotta tutta la nostra interfaccia grafica del computer. LA dimensione di esso è misurata in pollici, ed è molto soggettiva come cosa, mentre per quanto riguarda essere in possesso di un buon monitor dovremmo optare per quelli che hanno la tecnologia del display IPS LCD, ed anche una buona risoluzione (HD, Full HD, 4K, 5K);

Questi sette componenti appena elencati e descritti, sono i principali componenti di un computer e sono anche quelli da tenete in maggior considerazione durante la tua scelta.

Tipo di utilizzo

Dopo aver visto anche i componenti è l’ora di porsi la domanda più importante che determinerà la scelta di una tipologia di computer invece che un’altra: che utilità avrà il mio computer? Per cosa lo andrò ad utilizzare?

Questi due quesiti sono molto importanti, perché la risposta di essi sarà in grado di fornirci le giuste informazioni per quanto riguarda, la forma e l’ utilizzo che esso dovrà avere; inoltre le risposte ci faranno anche a vere un idea del prezzo che esso andrà ad avere. Ora andremo a vedere i vari utilizzi, consiglio di stare molto attenti e di leggere con cura il prossimo paragrafo in modo da non sbagliare quando si andrà ad effettuare l’ acquisto.

Computer tutto fare

Se si sta cercando un PC semplice che ci permetta di navigare su internet, guardare video su YouTube, guardare film su qualche piattaforma streaming, utilizzare i social network, guardare le mail, visualizzare e compilare documenti ecc… sono tutte operazioni che si possono svolgere anche semplicemente con un computer che ha un costo economico.

Se si prevede di utilizzare il proprio PC solamente a casa è consigliabile prendere un desktop, mentre invece se si vuole portare con se il proprio PC è consigliabile prendere un Ultrabook in modo che sia leggero e comodo da trasportare. Per quanto riguarda le componenti interne io consiglio che esso abbia un buon processore magari dual core, cercando di abbinarci ad almeno otto giga byte di RAM in modo da ottenere la giusta velocità. Per quanto riguarda la GPU è sufficiente avere una scheda grafica integrata nella scheda madre.

Computer da lavoro

Se il PC che abbiamo intenzione di comprare ci servirà per svolgere un classico lavoro da ufficio, che comprorta queste attività: gestione di documenti, database, grafica di base, fogli di calcolo ecc… la prima cosa da guardare è quella di essere in possesso di un processore da almeno sedici giga byte di RAM, in questo modo riuscirai ad usare più programmi contemporaneamente senza che si blocchi o che rallenti durante l’ utilizzo.

Per quanto riguarda invece la forma che esso dovrà avere questo dipende da come prevediamo di lavorare; per cui se prevediamo di lavorare solamente a casa o in ufficio la scelta migliore è quella di prender un computer desktop (che sia dotato di un buon monitor in modo da non stancare la vista durante il suo utilizzo), se invece prevedi di lavorare molto spesso in giro è consigliabile un portatile in modo da garantirci di avere sempre con noi il lavoro, è necessario che questo sia in possesso di un ottimo display di almeno quindici pollici, inoltre occorre che abbia anche un’ottima batteria che ci garantisca una buona autonomia.

Computer da gaming

I computer da gaming sono utilizzati unicamente per giocare e gestire software pesanti, per cui dovremmo utilizzare un PC che abbia un ottima CPU e un’altrettanto buona GPU essendo che devono eseguire moltissimi calcoli e comunicando velocemente con la RAM, che a sua volta deve comunicare velocemente con le uscite periferiche.

Di conseguenza un computer da gaming deve avere un processore molto potente, un processore altrettanto potente di circa sedici giga byte (se fosse trentadue sarebbe ancora meglio), inoltre servirà anche un ottima scheda GPU, inoltre servirà anche una memoria RAM dedicata ai video di almeno quattro GB.

Vista la portata di un PC da gaming, è necessario che facciamo affidamento ad un desktop, in modo anche che si possa collegare il case ad un monitor o ad una televisione in modo che sia più grande, inoltre con un desktop riusciremo ad arieggiare negli il case molto surriscaldato. È sconsigliato invece l’ utilizzo di un portatile, poiché la batteria potrebbe durerebbe pochissimo e lo schermo potrebbe essere troppo piccolo per giocare.

Workstation

Una workstation è l’ideale per chi ha bisogno di lavorare con programmi per modificare foto e video, linguaggi di programmazione e molti altri lavori professionali. Questo PC ha un importante costo, anche più di uno da gaming, poiché nonostante non ci serva una scheda video non eccessivamente pesante, ci servirà una CPU estremamente potente che abbia almeno otto core, accompagnata da una RAM che abbia almeno trentadue GB. Questa configurazione è ottimale per consentirci di eseguire un gran numero di calcoli in parallelo, così fornendo un prestazioni molto ottimali.

Per quanto riguarda la forma, la scelta ricade sulla comodità di dove andremo ad effettuare il nostro lavoro, se siamo coscienti che utilizzeremo il nostro computer solamente a casa o in un luogo di lavoro è meglio un desktop; se invece la nostra zona di lavoro varia sarà utile avere un portatile in modo da lavorare sempre e ovunque, inoltre possiamo collegarlo ad uno schermo tramite un cavo HDMI così da avere uno schermo maggiore.

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine e ci siamo detti tutto ciò che serve per acquistare un computer, ora è tempo di iniziare la tua ricerca! Ricorda però che in commercio ci sono davvero un elevato quantitativo di computer ed è importante scegliere quello corretto e giusto per le nostre esigenze; per cui tieni a mente subito i fattori chiave (desktop o portatile; componentistica interna; tipologia di utilizzo) per indirizzare la scelta nella direzione corretta. Per ciò non tir rimane altro che stilare l’ idea di PC ideale da prender e cercare quello giusto per te.


Commenti chiusi